UNA MANO PER IL NEPAL

CHI SIAMO

Una Mano Per il Nepal è il blog dell’associazione Apeiron Onlus, impegnata dal 1997 a migliorare le condizioni di vita delle donne, in Nepal e non solo. Sul nostro blog leggerai storie e racconti del nostro lavoro quotidiano.

Sul nostro sito puoi trovare tutto sui nostri progetti.

PARTECIPA

Ti interessa il nostro lavoro e vorresti dare una mano? Ecco come puoi fare:

Scrivi per noi
Diventa amico di Apeiron
Dona ad Apeiron

CONTATTACI

Apeiron ODV
Via Oneglia 55
Cesena, Italia
info@apeironitalia.it
apeironitalia.it

CASANepal, una nuova struttura sostenibile a Kathmandu

Tempo di lettura
Scritto da
Pubblicato il
1 Aprile 2020

Una casa tra tradizione e modernità

La struttura della nuova CASANepal si pone l’obiettivo di creare un dialogo tra tradizione e modernità.
Esternamente il design si ispira infatti alla tradizionale architettura Newari, etnia autoctona della Valle di Kathmandu, ripensata in chiave moderna grazie all’uso di nuovi materiali, sempre comunque disponibili in loco, e a numerose innovazioni tecnologiche.
In particolare l’intera struttura è stata pensata per essere rivestita con mattoni a vista, intervallati da finestre alte e strette.

Pensata dalle donne, per le donne

La soluzione costruttiva contemporanea scompone il complesso in 3 fabbricati principali, ognuno con accesso indipendente, a cui sono affiancati altri edifici accessori esterni. I singoli edifici dialogano tra loro attraverso l’ampio cortile centrale che rappresenta un importante punto di incontro e socializzazione. L’edificio è stato ideato tenendo in elevata considerazione le attuali norme antincendio e di sicurezza sismica e la massima sostenibilità economica e ambientale (inclusa l’efficienza energetica), per sfruttare al massimo la luce naturale del sole, lungo il suo percorso giornaliero.

La nuova struttura di accoglienza CASANepal unirà nella sua complessità culture diverse, quanto saranno diverse le storie di violenza e discriminazione che la vivranno quotidianamente nel corso del tempo, unite però da uno stesso obiettivo: una nuova vita all’insegna dell’indipendenza e della libertà da soprusi e violenze. Il nuovo edificio si trova nel quartiere residenziale di Mulpani, lontano dal caotico traffico di Kathmandu, in indirizzo protetto. È fondamentale infatti che le ospiti possano sentirsi serene e al sicuro e possano cominciare una nuova vita in un contesto tranquillo.

Innumerevoli studi hanno dimostrato un forte legame tra la condizione di senza fissa dimora e la violenza domestica. Oltre a necessitare di protezione immediata, e di un luogo in cui abitare, le sopravvissute alle violenze domestiche richiedono ulteriori servizi di supporto per la cura dei traumi e il miglioramento della sicurezza economica e del benessere personale.
In un Paese con una profonda disuguaglianza di genere e violenza, CASANepal non offre solo una dimora sicura per queste donne che hanno il coraggio di fuggire dagli abusi, ma contestualmente le aiuta a ricominciare a vivere con dignità.

Adottiamo un approccio olistico, focalizzato sui diritti umani, e personalizzato, che considera i bisogni e i desideri delle sopravvissute come principio più importante nel fornire servizi.
CASANepal ha sviluppato un proprio protocollo di gestione dei casi che include piani psicosociali, socioeconomici e di reintegrazione per ciascuna sopravvissuta. In media, una donna rimane circa 6 mesi a CASANepal. All’uscita dalla struttura possiede nuove abilità e progetti per il futuro: una nuova speranza per una vita migliore. È nostro compito accompagnarla verso la sua nuova vita, garantendo il monitoraggio dei progressi e la presenza costante in caso di bisogno.

Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile il realizzarsi di questo grande sogno!

*

I commenti dovranno essere approvati prima della pubblicazione.

Condividi